(Italiano) Applicazioni di Ahimsa–Nonviolenza nel Quotidiano

ORIGINAL LANGUAGES, 3 May 2021

Johan Galtung | Centro Studi Sereno Regis - TRANSCEND Media Service

30 Aprile 2021 – Il TRANSCEND Peace Development Environment Network ha iniziato con conflitti geopolitici a livello macro e mega; molti ben noti e drammatici. Ma i conflitti nella vita di tutti i giorni, a scuola, nella coppia-famiglia, al lavoro possono essere ancora più drammatici: ecco che servono alcune applicazioni di ahimsa – nonviolenza nel quotidiano. A livello micro all’interno delle persone coinvolte, tra di loro, nel contesto, e a livello meso dei gruppi sociali. Macro e mega, tra stati e regioni, nazioni e civiltà, possono anche essere importanti, come i micro-conflitti personali e meso sociali sono importanti per i macro e mega conflitti all’interno e tra negoziatori-mediatori.

Qualsiasi atto di violenza, come il bullismo a scuola, i litigi in famiglia o sul lavoro, può in realtà non esprimere ostilità verso la vittima ma essere diretto verso il “sistema”. La sensazione di essere in trappola in generale può essere espressa come violenza a scuola, in una coppia-famiglia, al lavoro.

Ma i livelli superiori generalmente preferiscono un’attenzione al livello inferiore; non su di loro e sul livello che rappresentano, ma sul bullo o sulla persona litigiosa.  Gli psicologi possono essere mobilitati per gestire “la persona difficile”; quando si vede più profondamente ciò che è in gioco è un sistema altamente problematico.

Per una gestione nonviolenta dobbiamo avere in mente tutti i livelli, e questa è l’essenza del nostro progetto Sabona, TRANSCEND nella vita quotidiana. La parola Sabona significa in Zulu: “Ti vedo”, ti accolgo, tutti, a tutti i livelli!

Scarica il file PDF: Sabona ti vedo di Ekaterina Trunova

Di seguito, il lettore troverà una tabella con tre colonne per i tre tipi di “vita quotidiana” e dieci livelli per teoria e pratica. La mancanza di un’analisi adeguata porta al riduzionismo a livello singolo e a interventi ai livelli sbagliati, solitamente inferiori.

Per la terapia è indispensabile la sensibilità ai conflitti multi-livello intra-colonna, non solo concentrandosi sul persecutore o sulla vittima e sulle loro narrazioni, ma anche sulle relazioni, i contesti, le strutture e le culture in cui sono inseriti. È necessaria anche la sensibilità ai trasferimenti di energia conflittuale tra le colonne, poiché le frustrazioni in una possono facilmente manifestarsi come aggressività nell’altra.

LIVELLO DI ANALISI SCUOLA COPPIA-FAMIGLIA LAVORO
1 Micro, all’interno Bullo Persecutore Piantagrane
2 Micro, all’interno Bullizzato Vittima Concorrente
3 Micro, tra Bullo-Bullizzato Relazione Competizione
4 Meso, contesto Bullo-Bullizzato Persecutore -Vittima Piantagrane-concorrente
5 Meso, setting Classe-insegnante Matrimonio-Famiglia Sezione
6 Meso, super Scuola-rettore Parentela Impresa
7 Macro, meta-setting Scuola-ministero Matrimonio-Sistema Famiglia Sistema Economico
8 Macro, società,
struttura
Verticale orizzontale Patriarcato Parentato vs. Parità Verticale vs. orizzontale
9 Macro, società, cultura individuale vs. collettivo individuale vs. collettivo individuale vs. collettivo
10 Mega civiltà Moderno vs. tradizionale Moderno vs. tradizionale Moderno vs. tradizionale

Difficile?  Sì, ma la conoscenza aiuta. Così, sedersi con il persecutore e la vittima, uno alla volta, facendo domande al di là delle loro relazioni reciproche, può essere già metà della terapia. Tra l’altro, ci vuole anche parte del peso della violenza verbale o fisica: c’è qualcosa di più che solo noi due. Un rapporto lavoratore-direttore può essere andato molto male; aiuta a chiedere a entrambi cosa si potrebbe fare a proposito dell’organizzazione del lavoro. Forse un cambiamento da azienda a cooperativa può aiutare? Così, ci sono strutture che sono problematiche indipendentemente dalle persone concrete che attuano i vari ruoli.

E viceversa: ci sono persone che sono problematiche indipendentemente dalla struttura in cui sono inserite. Potremmo dover cercare in contesti micro e meso come il focus freudiano sull’infanzia.  Senza dimenticare il focus junghiano sul ruolo delle civiltà.

______________________________________________

Johan Galtung, professore di studi sulla pace, è fondatore di TRANSCEND International e rettore della TRANSCEND Peace University. È stato premiato tra gli altri con il Right Livelihood Award del 1987, conosciuto come il premio Nobel alternativo per la pace. Galtung ha mediato in più di 150 conflitti in più di 150 paesi, e ha scritto più di 170 libri sulla pace e su questioni correlate, 96 come autore unico. Più di 40 sono stati tradotti in altre lingue, tra cui 50 Years-100 Peace and Conflict Perspectives pubblicato da TRANSCEND University Press. Il suo libro, Transcend and Transform, è stato tradotto in 25 lingue. Ha pubblicato più di 1700 articoli e capitoli di libri e oltre 500 editoriali per TRANSCEND Media Service. Maggiori informazioni sul prof. Galtung e su tutte le sue pubblicazioni si possono trovare su transcend.org/galtung.

Original in English: Applications of Ahimsa-Nonviolence in Daily Life Johan Galtung – TRANSCEND Media Service

Go to Original – serenoregis.org


Tags: , , , , , ,

 

Share this article:


DISCLAIMER: The statements, views and opinions expressed in pieces republished here are solely those of the authors and do not necessarily represent those of TMS. In accordance with title 17 U.S.C. section 107, this material is distributed without profit to those who have expressed a prior interest in receiving the included information for research and educational purposes. TMS has no affiliation whatsoever with the originator of this article nor is TMS endorsed or sponsored by the originator. “GO TO ORIGINAL” links are provided as a convenience to our readers and allow for verification of authenticity. However, as originating pages are often updated by their originating host sites, the versions posted may not match the versions our readers view when clicking the “GO TO ORIGINAL” links. This site contains copyrighted material the use of which has not always been specifically authorized by the copyright owner. We are making such material available in our efforts to advance understanding of environmental, political, human rights, economic, democracy, scientific, and social justice issues, etc. We believe this constitutes a ‘fair use’ of any such copyrighted material as provided for in section 107 of the US Copyright Law. In accordance with Title 17 U.S.C. Section 107, the material on this site is distributed without profit to those who have expressed a prior interest in receiving the included information for research and educational purposes. For more information go to: http://www.law.cornell.edu/uscode/17/107.shtml. If you wish to use copyrighted material from this site for purposes of your own that go beyond ‘fair use’, you must obtain permission from the copyright owner.


There are no comments so far.

Join the discussion!

We welcome debate and dissent, but personal — ad hominem — attacks (on authors, other users or any individual), abuse and defamatory language will not be tolerated. Nor will we tolerate attempts to deliberately disrupt discussions. We aim to maintain an inviting space to focus on intelligent interactions and debates.

*

code

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.